Torna al blog  



Il mercato del pellet in Italia e nel mondo

Il mercato del pellet in Italia e nel mondo


In Italia vi sono circa 80 produttori di pellet, di cui oltre il 70% sono presenti nelle regioni del Nord Italia.
Le aziende del Centro e del Sud Italia, nonostante siano di numero inferiore rispetto alle aziende presenti
sul territorio del Nord Italia, sono diffuse su tutto il territorio nazionale.
Tuttavia, diverse imprese produttrici dal 2005 in poi hanno abbandonato l’attività di produzione per intraprendere l’attività
di vendita e commercializzazione del pellet dopo che, secondo i dati raccolti, il mercato ha registrato un andamento atipico.


Le principali regioni di produzione, sono:

  • Friuli-Venezia Giulia
  • Lombardia
  • Piemonte
  • Abruzzo
  • Campania


Le principali regioni di vendita e commercializzazione, sono:

  • Veneto
  • Emilia Romagna
  • Toscana
  • Umbria
  • Molise
  • Basilicata
  • Sicilia




Nel corso degli ultimi 10 anni, la produzione mondiale del pellet è cresciuta moltissimo:
nel 2006 era di circa 6-7 milioni di tonnellate;
nel 2010 era di 14,3 Mt (Mega tonnellate);
nel 2015 era di oltre 26 Mt (Mega tonnellate).

La domanda è quindi aumentata, facendo crescere anche il commercio intercontinentale.
Nuovi paesi sono entrati in questo mercato, sempre più in aumento, come la Russia, diversi Paesi Baltici, la Corea del
Sud, il Giappone e molti altri Paesi del sud-est asiatico.

Su scala mondiale, l’Europa rimane il principale produttore con il 55% del totale, secondo alcuni dati raccolti nel 2015.
Al secondo posto vi è il Nord America con il 35%, seguita da Asia, Australia, Russia e America Latina che insieme
rappresentano l’11% della produzione mondiale.

Commenti

0 commenti
Non ci sono ancora commenti.

Scritto da

Amministratore e titolare dell'azienda